Champions LeagueSportSport Europeo

?? UEFA CHAMPIONS LEAGUE

Condividi

Shaktar Donetsk – Dinamo Zagabria 2-2

Padroni di casa avanti al 16’: Marlos dalla destra pesca Konoplyanka, che con un ottimo stop a seguire si libera dalla marcatura e insacca. Al 25’ pareggia la Dinamo: dalla sinistra Orsic trova Dani Olmo tutto solo a centro area, gol facile facile. Nella ripresa parte forte la Dinamo, che trova il palo pieno con Orsic: sulla respinta si avventa Dani Olmo, che da fuori area prova un destro a giro egregiamente respinto da Pyatov. Al 60’ follia dello stesso: sul corner abbraccia Gavranovic e lo mette in terra, rigore netto. Sul dischetto si presenta Orsic, che non sbaglia. Il pareggio al 75’ lo fissa Dodó, imbeccato da Patrick. Entrambe le squadre a 4 punti.

Atletico Madrid – Bayer Leverkusen  1-0

Un gran gol di testa di Morata su assist di Lodi decide il match. Bellissimo cross dalla sinistra, incornata potente nell’angolino in basso. Atletico primo a 7 punti, in attesa della Juventus.

Club Brugge – PSG 0-5

Dopo 7’ minuti Di Maria dalla destra trova Icardi che di prima intenzione mette a segno!  Nella ripresa entra e si scatena Mbappe: al 61’ dialoga nello stretto con Di Maria, cross smanacciato dal portiere ed il francesino, di testa, infila per lo 0-2. Passano appena due minuti, palla suicida persa a due passi dalla propria area di rigore, Mbappe per Icardi che comodamente fa 0-3. Al 79’ un classico gol dei suoi: Mbappe in velocità supera tutti, mette a sedere il portiere e firma lo 0-4. All’83’ ancora un taglio di Di Maria permette all’asso di Tuchel di bruciare l’intera linea difensiva e siglare la propria tripletta. PSG a punteggio pieno nel proprio girone!

Galatasaray – Real Madrid 0-1

Panchina scottante quella di Zidane. Vincere per allontanare i fantasmi di Allegri e Mourinho.  Al 18’ Kroos va in rete: Hazard da sinistra piazza una palla arretrata per il tedesco che, complice una deviazione, supera Muslera. Tanto basta ai Blancos per prendere un po’ di respiro in un girone dominato dal PSG.

Tottenham – Stella Rossa 5-0

Spurs a caccia di punti per provare a passare come secondi classificati: prova superata in grande stile. Nemmeno dieci minuti di gioco e Kane fa 1-0: corner di Lamela, stacco sul primo palo, rete. Al 16’ passa ancora la squadra di Pochettino: Lamela da destra è bravissimo a trovare Son dalla parte opposta, che di controbalzo incrocia alla perfezione. Appena prima dello scadere della prima frazione di gioco arriva il contropiede perfetto: Ndombele vede il taglio di Son, che non perdona. Al 57’ è Aurier a trovare Lamela che, colpevolmente lasciato solo a centro area, ha l’intero specchio per colpire. E lo fa. Al 72’ è ancora Ndombele a trovare un compagno libero: Kane attende, si sposta la palla e con un colpo da biliardo chiude il match.

Olympiacos – Bayern Monaco 2-3

Il Bayern vuole vincere per prendersi la testa del gruppo e concedersi un pizzico di tranquillità. Parton forte i Bavaresi, ma vengono sorpresi al 23’ da un cross di Tsimikas che viene schiacciato di testa da El Arabi: Neuer respinge, ma il pallone ha oltrepassato la linea. Al 34’ Lewandowski pareggia: colpo di testa per Müller, tiro a botta sicura che viene respinto ma che trova il bomber polacco pronto a ribadire in rete. Al 62’ vantaggio rocambolesco degli ospiti: corner da sinistra, colpo di testa di Coutinho a rimettere in mezzo, Müller prolunga e Lewandowski arriva prima di tutti infilandola all’angolino. Al 75’ magia di Tolisso da fuori area, con un destro a giro che si infila sotto il sette. I padroni di casa riescono a riaprire il match al 79’, con un tiro dalla lunga distanza di Guilherme che, complice una deviazione, beffa Neuer. Tutto ciò però non basta a riacciuffare il risultato in extremis, e a far festa è la squadra di Kovac.

Manchester City – Atalanta 5-1

Bergamaschi alla ricerca disperata di punti per sperare di rimanere in Europa, ma davanti ci sono i campionissimi di Pep Guardiola. Da un contropiede tipico del sistema di gioco “Gasperini” nasce il gol del vantaggio: Ilicic messo giù in area, è calcio di rigore. Minuto 28’, Malinovskyi non sbaglia il penalty. Passano appena cinque minuti ed Aguero pareggia. Minuto 34, Sterling scodella in porta ed il Kun è il più veloce di tutti nel colpire. Atalanta nel pallone, Masiello stende Sterling ed è rigore. Si presenta Aguero, che al 38’ porta i Citizens in vantaggio! Assedio City, Gollini evita il peggio fino al 58’, quando dentro l’area vengono scherniti con tanto di tiki-taka i difensori nerazzurri, Foden appoggia per Sterling che non sbaglia. Ilicic è l’unico che prova a rianimare la squadra, ma i tagli dei velocisti Inglesi fanno malissimo. Al 64’ Gundogan trova il corridoio di Sterling, che tutto solo si invola verso la porta, mette a sedere Toloi e supera ancora una volta l’incolpevole Gollini. Al 69’ Sterling firma la tripletta: palla in mezzo di Mahrez, l’esterno è il più veloce di tutti a toccare ed affossare definitivamente la Dea.

Juventus – Lokomotiv Mosca 2-1

Bianconeri che vogliono portarsi in prima posizione, ma devono faticare più del previsto per riuscirci. Infatti a passare in vantaggio al 30’ sono gli ospiti, con un bel capovolgimento di fronte che libera il tiro di Joao Mario, respinta di Szczesny sui piedi di Miranchuk che non perdona. 0-1 il parziale. Nella ripresa Sarri inserisce Higuain per dare più peso in attacco: la scelta premia, perché addosso all’Argentino servono più difensori e Dybala si ritrova un raggio d’azione più ampio. Non a caso al 77’ Cuadrado vede che il suo 10 ha spazio per calciare, lo serve e La Joya esplode un sinistro da fuori area che lascia tutti di stucco: è 1-1! Passano soltanto due minuti, Alex Sandro esplode un sinistro micidiale che viene respinto dall’estremo difensore avversario, il più veloce a raccogliere e ancora Dybala che firma doppietta e gol partita! Sarri a quel punto lo richiama in panchina per concedergli la meritata ovazione dello Stadium e tirare un po’ il fiato in favore di Bernardeschi.

×
Omar Sansone Editor
Latest Posts

Comment here