Premier LigaRussiaSportSport Europeo

?? PREMIER LEAGUE: 12^ GIORNATA

Condividi

Ufa – Akhmat Grozny 0-1

Ivanov per Romero al minuto 9: tanto basta per i 3 punti.

Orenburg – Dinamo Mosca 2-0

Kulishev al 61’ e Radakovic al 88’ impongono la sconfitta alla Dinamo, rimasta in dieci uomini al 42’ del primo tempo a causa del rosso rimediato da Yusupov. Classifica preoccupante per gli ospiti: penultimi.

Rubin Kazan – Tambov 2-1

Konovalov! Padroni di casa in vantaggio al minuto 27! Passano 5 minuti e allunga il Kazan, con la rete di Davitashvili. Nella ripresa è Melkadze ad accorciare le distanze. Ospiti che con questa sconfitta restano ultimi in classifica.

Sochi – Samara 0-2

Doppietta di Sobolev con doppio assist di Zhinkovski, rispettivamente al minuto 4 ed al minuto 69. Samara che vincendo smuove le acque torbide, balzando a metà classifica.

Ural – Zenit 1-3

Zenit momentaneamente primo in classifica, in attesa di conoscere il risultato del CSKA. Le reti di Ivanovic (3’) e Ozdoev (27’) chiudono il primo tempo sullo 0-2. Nella ripresa autorete di Shatov al 58’ per l’1-2, ma 5 minuti più tardi Azmoun la chiude.

Lokomotiv Mosca – Arsenal Tula 2-1

Botta e risposta veloce tra le due squadra: vantaggio Lokomotiv con Eder al 9’, pareggio all’11’ di Kangwa. Al 47’ il rigore di Miranchuk porta in vantaggio i padroni di casa. Nella ripresa controllo del risultato, tre punti in saccoccia e aggancio in vetta allo Zenit.

CSKA – Rostov 1-3

Rostov in vantaggio! Minuto 12: Normann trova Bayramyan, 0-1! Cambia il parziale al 44’: è ancora Bayramyan ad andare a segno, primo tempo che si chiude con l’incredibile 0-2! Ancora Rostov a segno! Shomurodov al 61’ allunga ancora! Al 93’ il rigore di Vlasic rende meno amara la sconfitta: la squadra di Goncharenko manca il sorpasso in vetta fermandosi a 25 punti, mentre Rostov, Lokomotiv e Zenit comandano la classifica a quota 26 punti.

Krasnodar – Spartak Mosca 2-1

Krasnodar che vuole vincere per conquistare la vetta, e lo fa con una vittoria di misura. Al 3’ la sblocca Berg, al 20’ allunga Petrov. Al 45’ accorcia le distanza lo Spartak con Larsson. Nella ripresa tanti falli e due espulsioni (una per parte), finisce con la squadra di Matveev che festeggia per uno storico aggancio al primo posto in classifica.

×
Omar Sansone Editor
Latest Posts

Comment here