IstruzioneMedicinaPrimo Piano

A scuola con il diabete: presentato a Capoterra il convegno dal titolo “Il Diabete nello Zaino”

Condividi

Si è tenuto ieri un incontro presso nel Comune di Capoterra, presso Casa Melis, dal titolo “Il Diabete nello Zaino”, promossa da Carlo Cancellieri, presidente dell’ABCD Associazione Bambini con Diabete. I lavori, aperti dal Sindaco di Capoterra Beniamino Garau e dall’Assessore alla Pubblica Istruzione e alle Politiche Sociali Donatella Dessì, hanno coinvolto un vasto pubblico fatto di insegnanti, persone affette da diabete e tanti che hanno deciso di avvicinarsi sensibilizzati dalle tematiche.

All’apertura del convegno, sono seguiti gli interventi delle Associazioni coinvolte:  Diego Piras per Associazione Diabetici di Cagliari e successivamente Riccardo Trentin, per la Federazione Rete Sarda per il Diabete.

I presupposti per i quali le associazioni, le ASL di competenza e i tanti genitori insistono sul portare avanti la questione del Diabete nella Scuola, sono quelli legati al forte numero di giovanissimi affetti da questa patologia che, ogni giorno, devono affrontare numerose difficoltà nel gestire la loro quotidianità in aula.

L’accoglienza scolastica dell’alunno affetto da diabete è un momento delicato e importante perché ha un impatto determinante sulla sua crescita e sul suo processo di inserimento sociale. L’alunno, in classe, deve poter controllare la glicemia, assumere l’insulina, gestire eventuali crisi iper-ipoglicemiche in una condizione di normalità e serenità.

In questo senso, interventi mirati come quelli approntanti ieri dall’equipe della Diabetologia pediatrica dell’ ospedale Microcitemico di Cagliari, guidata dal Dottor Ripoli e dalla Dottoressa Ricciardi, presenti all’incontro, diventano il mezzo più efficace per comprendere come supportare efficacemente un alunno con diabete di Tipo 1, soprattutto nelle sue fasi iniziali.

 

×
Marco Loi Editor
Latest Posts

Comment here