CagliariCostume e società

Aeroporto di Cagliari-Elmas: installato primo impianto di ricarica FAST per veicoli elettrici

Condividi

Una buona notizia per gli amanti dell’ambiente e i sostenitori della viabilità green. Presso l’aeroporto di Cagliari-Elmas è stato installato il primo impianto FAST dell’isola per la ricarica dei veicoli elettrici. La colonnina, nata dalla collaborazione tra SOGAER, società di gestione dell’aeroporto e Ricarica S.r.l. si trova nel parcheggio terminal dell’aeroporto.

«Come Gruppo FERA miriamo a soddisfare le esigenze di oggi senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare le loro. E’ quindi fondamentale contribuire alla migrazione verso sistemi di trasporto compatibili con l’ambiente. – spiega Cesare Fera, presidente del Gruppo FERA – Questa colonnina FAST consente a turisti e sardi di ricaricare i veicoli in modo rapido e spostarsi senza inquinare, poiché l’energia erogata è garantita 100% rinnovabile.»

Renato Branca, amministratore delegato di SOGAER, società di gestione dello scalo cagliaritano ha commentato “L’Aeroporto di Cagliari compie un ulteriore passo in avanti verso la mobilità sostenibile, e lo fa dotandosi di un servizio innovativo improntato alle esigenze green. SOGAER è infatti impegnata da anni in un articolato progetto ambientale che prevede l’adozione di misure e strumenti ad impatto zero. Abbiamo già realizzato sia l’acquisto di veicoli elettrici per esigenze di servizio, sia l’attivazione degli stalli destinati al car sharing, ed ora proseguiamo con le colonnine di ricarica FAST. Abbiamo inoltre già da tempo acquisito le certificazioni relative alla cosiddetta “carbon accreditation”, rilasciate da ACI Europe (Airport Council International) per la riduzione delle emissioni di CO2 del sistema aeroportuale, all’interno di un programma complessivo per l’intera industria del trasporto aereo. Puntiamo così a distinguerci a livello nazionale ed europeo per le best practices ambientali, consapevoli, per di più, che il nostro scalo insiste su un ecosistema unico e ancora poco contaminato, da preservare anche con il nostro attivo supporto. Siamo infatti convinti che l’ambiente e la bellezza del territorio siano le prime risorse per lo sviluppo economico e turistico della nostra isola, e, in tal senso, siamo determinati a lavorare per la sostenibilità in termini di investimento in chiave futura”.

Comment here