MedicinaPolitica regionalePrimo PianoSud Sardegna

Articolo Uno sostiene la lotta a favore del reparto di Nefrologia e Dialisi Carbonia. Dicotomia politica della maggioranza consiliare della Regione.

Condividi

Anche Articolo Uno del Sulcis Iglesiente arriva in soccorso de nefropatici e dializzati del sulcis Iglesiente e in una nota scrive che “non può che dichiararsi indignato per la probabile e imminente scelta di chiudere il servizio di dialisi notturna presso l’ospedale Sirai di Carbonia. Un servizio, riconosciuto come eccellenza perlomeno regionale, in piedi dal 2011 e che quindi dovrebbe compiere a giorni 10 anni, che invece sta per essere sacrificato sull’altare di logiche meramente aziendalistiche che non contengono tra i loro parametri l’attenzione alla dignità e alla vita delle persone. é doveroso che le autorità sanitarie competenti si adoperino perché il servizio di dialisi notturna, in rispetto delle speranze dei pazienti, rimanga in piedi.” 

Una riflessione Articolo uno la indirizza anche ai componenti territoriale della maggioranza “In questo contesto è utile anche osservare come la maggioranza consiliare della Regione Sardegna, da una parte si adopera per dettare linee politiche che tendono a eliminare servizi di eccellenza dall’altra invece si oppone e si scandalizza. Vedremo quale sarà il risultato finale.” Il riferimento seppur celato è al consigliere regionale del Psd’Az, Fabio Usai, che con un comunicato stampa invitava il suo collega di maggioranza, nonché assessore alla Sanità, Mario Nieddu, ad attivarsi per trovare una soluzione altrimenti sarebbe “stato pronto a dare battaglia”. La domanda è: ma i consiglieri di maggioranza hanno bisogno di rivolgersi ai social o alla stampa per dialogare con l’assessore Regionale alla Sanità? Questa dicotomia politica ci preoccupa tanto da poter affermare che se i nostri sospetti corrispondessero a verità, ci troveremo davanti ad una situazione davvero grave. Oppure questi tentativi di vicinanza alle criticità sanitarie del Sulcis iglesiente sono propedeutici alla campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale di Carbonia della prossima primavera? Magari sono vere entrambi le ipotesi oppure no, lo scopriremo, forse, con il tempo.

Rimane il fatto – conclude Articolo Uno – che in questi due anni questa maggioranza ha tolto servizi e destabilizzato il sistema sanitario. Forse oggi più che pensare alla demolizione di un’eccellenza locale si dovrebbe pensare a recuperare la grave emergenza Covid presente all’ospedale Sirai e a ripristinare i servizi “ordinari” che rischiano di creare emergenze straordinarie nel futuro.  Articolo Uno del Sulcis Iglesiente si schiera al fianco di coloro che chiedono il mantenimento del servizio di dialisi notturna e si dichiara pronto a sostenere eventuali lotte.

In questo caso, si paventa l’ipotesi che parte della maggioranza politica regionale e l’opposizione lotteranno insieme per salvaguardare il reparto di Nefrologia e Dialisi di Carbonia quindi contro la Giunta. Possiamo affermare che nel 2020 le abbiamo viste davvero tutte. 

Comment here