Primo PianoSport

Bahrain Victorious, duro sfogo di Erzen contro i blitz antidoping.

Condividi

Il Tour de France non è stato sicuramente una passeggiata per il team Bahrain-Victorious trovatosi coinvolto in un blitz antidoping e perquisizioni da parte della Gendarmerie. Il team manager Erzen si è sfogato duramente ai microfoni di Velo News, chiosando: “Quelli che prendono qualcosa sono degli idioti e gli altri provano invidia nei loro confronti. È frustante, ma la gente deve capire che fare risultati non vuol dire prendere qualcosa di illegale”.

Erzen ha poi ribadito: “I corridori lavorano duro. I materiali negli ultimi 10 anni sono cambiati, i team hanno investito. Ricerche, gomme, ruote, ci sarà sempre qualcuno invidioso che dirà che qualcosa non va. Non c’è nulla che non vada. Negli ultimi 10 anni chiunque pensi di usare qualcosa di vietato è un idiota. Deve essere per forza un idiota. C’è invidia? Si. Vi spiego che, per esempio, il nostro team ha un budget di 20 milioni e molti team hanno un budget maggiore del nostro, ma non vincono tappe al Tour per dieci anni. Gli sponsor chiedono al General Manager, che ha una grossa somma di denaro, perché squadre con un budget minore riescono a vincere le corse. E loro no. Cosa risponderà? Questa è la domanda che vi dovete fare, cosa risponderà? Sappiamo che qualcuno ci sta parlando alle spalle”.

×
Latest Posts
  • Alfonso Signorini replica duramente

Comment here