EconomiaPrimo Piano

Bonus 200 euro: da Luglio sarà erogato a dipendenti, autonomi, pensionati, stagionali e percettori di Reddito di Cittadinanza

Condividi

Da giorni è l’argomento tra i più dibattuti nei Tele Giornali, negli approfondimenti politici e tra le persone: il cosiddetto Bonus 200 Eruro. Vediamo brevemente di cosa si tratta e chi potrà giovarne.

Il bonus 200 euro è un assegno «una tantum» ideato dal governo per compensare la perdita di potere di acquisto delle famiglie dovuta al balzo dell’inflazione arrivata al 6,2%. La misura è destinata ai redditi più bassi e copre una platea di circa 28 milioni di persone, tutte count reddito entro i 35 mila euro annuali.

Tale cifra verrà corrisposta  a tutti i lavoratori e i pensionati nel mese di luglio. L’indennità prevista dal nuovo “decreto Aiuti” approvato lo scorso lunedì dal consiglio dei Ministri sarà corrisposta direttamente in busta paga o, nel caso dei pensionati, attraverso l’Inps.

Chi potrà usufruire del Bonus?

Oltre ai lavoratori dipendenti e pensionati, l’indennità andrà anche a tutti coloro che per il mese di giugno 2022 hanno percepito l’indennità di disoccupazione o la Naspi. Il bonus andrà anche ai percettori del reddito di cittadinanza, ai lavoratori stagionali e ai collaboratori domestici, esclusi in un primo momento durante la prima stesura del decreto.

Il sussidio verrà erogato ai lavoratori dipendenti nel mese di luglio, direttamente nella busta paga: tale sussidi, infatti,  sarà a carico del datore di lavoro a cui verrebbe poi rimborsato come sostituto d’imposta.
Per i pensionati l’accredito verrà fatto insieme con la pensione il primo luglio. Per gli autonomi e i professionisti, il governo istituisce invece un fondo ad hoc presso il ministero del Lavoro per poi erogare, sempre nel mese di Luglio, il bonus. Le modalità per questa categoria di lavoratori sarà elaborate nei prossimi giorni.

 

Comment here