CulturaLetture in compagnia di...Primo PianoSud Sardegna

Carbonia: il 19 maggio la presentazione del libro di Fabrizio Ardito

Condividi

Il 19 maggio alle ore 17,30 presso la Biblioteca Comunale di Carbonia, lo scrittore Fabrizio Ardito presenta il suo libro “Al centro della terra”. Dialoga con l’Autore il giornalista Giampaolo Cirronis. Introduce Giampiero Pinna, presidente della fondazione “Il cammino di Santa Barbara”.

Sarà presente l’assessora alla Cultura Giorgia Meli.

La presentazione fa parte di un ciclo di incontri organizzati nell’ambito del Progetto Leggerezza – Promozione della Lettura del Cedac Sardegna, di cui il Comune di Carbonia è partner.

La partecipazione all’incontro è libera e gratuita fino ad esaurimento disponibilità posti nel rispetto delle norme anti-Covid.

 Fabrizio Ardito, giornalista e fotografo nato a Roma, è autore di numerosi articoli, reportage, speciali tv e volumi dedicati al turismo, all’escursionismo, alla speleologia e ai monumenti sotterranei delle città d’Italia. Dopo aver percorso il Cammino di Santiago dai Pirenei a Compostela e il tratto italiano della Via Francigena, dal Gran San Bernardo a Roma, ha dedicato viaggi in varie regioni d’Italia e d’Europa ai grandi cammini, come la Via di Francesco umbra. Per Giunti e Touring e ha pubblicato diversi titoli, reportage e guide

 Il libro: Questa guida ci porta in viaggio attraverso le testimonianze della millenaria epopea mineraria sarda, tra ghost town e miniere dimenticate, con l’azzurro del mare sullo sfondo. Sentieri antichi e cammini percorsi per secoli dai minatori, enormi cantieri che hanno mutato le forme del paesaggio, immersi nel silenzio della macchia o nell’ombra fitta di grandiose foreste. Il cammino dedicato a Barbara, la santa patrona dei minatori di tutto il mondo, si snoda seguendo un anello che ha al suo centro la città di Iglesias, nel sud ovest sardo. Un lungo itinerario a piedi scandito dagli incontri con le memorie (a tratti tragiche, a volte grandiose) della civiltà nata nelle miniere isolane, con le storie grandi e piccole di uomini, donne e bambini che hanno lavorato e lottato, un giorno dopo l’altro, nel cuore di pietra delle montagne. Alla scoperta di un cammino allo stesso tempo antico e moderno che rimane nell’anima per i suoi paesaggi spettacolari, l’impareggiabile ospitalità e il ricordo di una storia secolare.

Fonte: comunicato stampa

 

 

Redazione Administrator
×
Redazione Administrator

Comment here