Primo PianoSud Sardegna

Carla Cuccu: “No a un nuovo depotenziamento dei servizi al Santa Barbara e al Cto di Iglesias”

Condividi

Prosegue la battaglia della consigliera regionale e segretaria della Commissione Sanità e politiche sociali del Movimento Cinque Stelle, Carla Cuccu, in difesa dei presidi ospedalieri del Sulcis Iglesiente.

Al centro della sua nuova interrogazione presentata al
presidente della Regione, Christian Solinas, e all’assessore alla
Sanità, Mario Nieddu, ci sono il Cto e il Santa Barbara di Iglesias al centro, secondo quanto appreso dalla stessa esponente pentastellata, di un nuovo smantellamento dei servizi.

Al riguardo ha sottolineato: "Sono venuta a conoscenza che la mattina del 19 ottobre, in un messaggio di posta elettronica, la Direzione del POU Carbonia-Iglesias ha comunicato con decorrenza immediata e fino a nuova comunicazione, la sospensione delle attività chirurgiche e ambulatoriali.

Un’altra mail, invece, che sarebbe stata spedita la sera dello stesso giorno, firmata dal Sostituto Direttore Medico POU Carbonia-Iglesias, comunicava l’annullamento della precedente disposizione, da considerarsi priva di effetto in quanto
spedita in errata corrige per mero errore materiale. Una situazione che ha scatenato l’allarme di pazienti, personale
sanitario e cittadini del territorio, ma che non ha spento le critiche.
Mi chiedo come sia stato possibile inviare
una mail con tale contenuto per errore. Non vorrei che questo fosse il preludio a una nuova chiusura dei servizi sanitari approfittando di questo periodo di emergenza legato alla diffusione del coronavirus che parrebbe, oramai, l'unica patologia meritevole di cura ed assistenza.

Chiedo, e insieme a me tanti cittadini, risposte certe da parte della Regione".

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.ajonoas.it/home/wp-content/plugins/ultimate-author-box/inc/frontend/uap-shortcode.php on line 119
style=”display:none;”>
Redazione Administrator
×
Redazione Administrator

Comment here