PoliticaPolitica nazionale e esteraPrimo Piano

Draghi: “Dalla seconda metà di maggio l’Italia riapre ai turisti”

Condividi

Dalla seconda metà di maggio si potrà viaggiare in tutto il nostro Paese grazie al pass verde nazionale

Si potrà tornare a viaggiare in tutto il territorio italiano già da metà maggio, grazie ad un “pass verde nazionale” in attesa del Green Pass europeo previsto per la metà di giugno. Ad annunciarlo è il presidente del Consiglio in carica, Mario Draghi, durante l’incontro del G20 con i Ministri del Turismo.   

“Siamo pronti a riaprire al mondo dopo che la pandemia ci ha costretto a chiudere.” dice Draghi. Il pass, introdotto con l’ultimo decreto legge, consente lo spostamento anche nelle regioni arancioni o rosse.  Il Governo prosegue con le “riaperture” per poter tornare al più presto alla normalità pur mantenendo alto lo stato di prudenza. Quindi non solo riapertura dei cinema, dei teatri e di tutte le attività commerciali nella zona gialla ma anche ripartenza del turismo.

Draghi, durante la riunione, ha lanciato anche un appello agli stranieri chiedendo di prenotare le vacanze in Italia “non vediamo l’ora di accogliervi di nuovo“. Il pass sarà in vigore dal 15 maggio e verrà rilasciato a chi presenta: l’attestato di avvenuta vaccinazione, con entrambe le dosi e solo con i vaccini autorizzati dall’Ema, il certificato di guarigione dal Covid o un tampone con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti.

Per quanto riguarda la polemica sul coprifuoco fissato alle ore 22, il Governo affronterà l’eventuale modifica nella prossima riunione di metà maggio. Sulla questione è intervenuto il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia che ha dichiarato l’intenzione di rivedere le misure sulla base dell’andamento dei contagi. “Il settore del turismo è quello che inquadra la quota maggiore di donne e giovani, soprattutto al sud, e la ripartenza aiuterà queste categorie”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Ajonoas

Comment here