CulturaMusicaNuoroOristano

Dromos Festival ventiduesima edizione

Condividi

Tappa in Marmilla per la ventiduesima edizione di Dromos, il festival itinerante organizzato dall'omonima associazione culturale

Dromos, il festival itinerante organizzato dall’omonima associazione culturale, propone in Marmilla la sua ventiduesima edizione. Un ricco calendario che fino al 9 agosto (più due appuntamenti di spettacolo a fare da epilogo l’11 e il 22) “viaggerà” tra Oristano e altri centri del suo territorio – Cabras, Bauladu, Mogoro, San Giovanni di Sinis – sotto il titolo “Tentazioni a distanza”. Intanto ieri si è registrato il tutto esaurito nel suo primo giorno a Ortueri (NU) con la serata “Lollore&Blues”. 

Mogoro

Domenica 2 agosto, il festival ritorna a Mogoro, uno dei centri che fin dalle prime edizioni fa parte del circuito Dromos. A partire dalle 22, in piazza del Carmine si esibisce il duo composto dal contrabbassista Michael League e dal pianista Bill Laurance (ingresso 15 euro più prevendita – posti limitati – biglietteria circuito Box Office).

Partner musicali nel collettivo Snarky Puppy, amici da oltre quindici anni e uniti da un legame artistico fortissimo, League (che ha fondato la band newyorkese nel 2004) e Laurance dialogheranno sulle trame di brani attinti dai rispettivi repertori, che per l’occasione rivestiranno per pianoforte e contrabbasso, arricchendoli con inaspettate incursioni di altri strumenti. Annullata per motivi organizzativi, invece, la loro masterclass inizialmente prevista per il pomeriggio. L’evento è realizzato in collaborazione con la cinquantanovesima Fiera dell’Artigianato Artistico della Sardegna, che si potrà visitare a Mogoro dall’8 agosto al 6 settembre.

A precedere il concerto dei due assi della jazz fusion, Mumucs Marta Loddo, cantante e performer oristanese che, sulle orme di quanto proposto nella scorsa edizione del festival, avrà il compito di fare da preludio alle serate musicali. “Le tentazioni di Mumucs” è il titolo delle sue incursioni in cui, accompagnandosi con loopstation ed effetti, realizzerà quell’unione tra improvvisazione, rock ed elettronica che attraverso la sua voce muterà e si moltiplicherà sulle strade suggerite ogni sera dal tema del festival.

Oristano

Dopo Mogoro, lunedì (3 agosto) Dromos pianterà le tende per tre giorni nella sua Oristano. Nel tardo pomeriggio il Giardino dell’Antiquarium Arborense ospiterà la prima delle due presentazioni editoriali in programma: alle 19 Simone Cavagnino e Claudio Loi racconteranno il loro volume “Sardegna, Jazz e dintorni” (ingresso a 5 euro; posti limitati, prenotazioni al numero 0783 791262). Un’ora dopo (alle 20), presso Librid, in piazza Eleonora, via al primo dei tre incontri della serie “Sasso Forbice Carta”, che quest’anno il festival propone in collaborazione con Pitticcu, la festa dell’immaginario che grande successo ha riscosso proprio a Oristano nello scorso mese di ottobre. Il fumettista Maurizio Piraccini, in arte Dr. Pira, dialogherà con Pietro Sedda e Ivo Serafino Fenu (evento già sold out). Poi, alle 21.30 in piazza Corrias, nel giardino dell’Antiquarium Arborense, Valerio Corzani, musicista, giornalista, autore e conduttore radiofonico di RAI Radio3, terrà la prima delle due conferenze-spettacolo (in collaborazione con la Fondazione Oristano) “Il Mediterraneo plurale” (biglietto a 5 euro – prenotazione al 0783 791262).

All’Antiquarium Arborense si potrà anche visitare la mostra “Con tutte le tue prue navigo a ostro”, realizzata dalla Fondazione Oristano in collaborazione con l’Associazione Sardinia Romana, che ha aperto i battenti giovedì scorso.

Comment here