Primo PianoSud Sardegna

Gonnesa: nasce il comitato spontaneo popolare UNICITtA’

Condividi

A Gonnesa nasce il comitato spontaneo UNICITtA’, un’idea nata di recente per offrire ai giovani e non solo, una prospettiva di vita sana e un’opportunità di crescita, attraverso un progetto che partendo dal passato, si muove nel presente, con prospettive future di speranza in un periodo difficile come quello attuale.

“Le idee per creare un’unione vincente ci sono tutte – annunciano dal comitato – un mix di persone apparentemente diverse ma accomunate dalla loro unicità, punto di partenza e di forza che ha dato la spinta per dare vita a un ente giuridico, il quale permette di raccogliere i fondi necessari in maniera del tutto trasparente e tracciabile”.

Un progetto sociale pensato e ideato da un gruppo composto da cinque donne e due ragazzi e su cui si ragionava già da tempo, per dare vita a un progetto apolitico e ricco di unicità rivolto non solo ai giovani, ma anche a coloro i quali volendo aderire al comitato, abbiano a cuore l’interesse delle generazioni future.

In sostanza, il progetto sociale nasce per dare opportunità e speranza ai giovani a maggior ragione in un periodo storico particolare come quello attuale, si pensi ad esempio quanto questo periodo di pandemia abbia rivoluzionato e stravolto le nostre vite, in particolare quella degli adolescenti.

“Un’idea o forse più un sogno – proseguono dal comitato –  che grazie all’incontro volontario di un gruppo di persone sta diventando realtà, proprio perché è l’unione l’unica strada percorribile per concretizzare e contrastare le avversità degli ultimi anni”.

Il neonato comitato UNICITtA’, fresco di nuovo statuto e in linea con i requisiti fondamentali ODV (Organizzazione Di Volontariato) , pone tra i suoi tanti obbiettivi non solo quello di farsi portatore delle istanze e delle problematiche giovanili, ma, si fa carico primariamente e soprattutto di ascoltare e sviluppare le idee e le proposte di tutti quei giovani e di tutte quelle persone che vorranno aderire e sostenere il progetto lavorando così per rendere possibili e realizzabili le loro idee, i loro sogni, coltivando le loro capacità, potenzialità, e le loro aspirazioni all’interno di un ambiente sano seguendo le buone regole civiche con finalità sociali.

“Perché questo bambino – conclude il comitato – nasce in guerra e non lo sa (come la primavera) ed è più forte la forza della natura e la voglia di rinascere di qualsiasi cosa, si chiama resilienza.”

In conclusione secondo il comitato le ambizioni e i potenziali giovanili vanno valorizzati e sviluppati, per poi concretizzarsi dando così il loro importante contributo nella società.

di Luca Norco

Con la collaborazione del gruppo promotore del comitato UNICITtA’.

Fonti: Dichiarazioni membri fondatori comitato spontaneo popolare UNICITtA

Redazione Administrator
×
Redazione Administrator

Comment here