Sport

Juve, Pirlo: “adattamento finito, ora i risultati”

Condividi

Andrea Pirlo fa il punto sulla Juventus alla vigilia del match con il Cagliari, nell’intervista rilasciata ai microfoni di Juventus Tv.

Nazionali

Non so se sia merito nostro, sicuramente sono tutti giocatori forti. In molti avevano trovato poco spazio nell’ultimo periodo, giocare in Nazionale gli ha fatto molto bene per prendere fiducia e son contento che siano tornati con grande voglia e siano pronti per giocare

Avversario il Cagliari

 “Gara fondamentale per noi, ci serve per il percorso di crescita. Deve ricominciare il campionato, il periodo di adattamento è finito, ora fino a Natale avremo dieci partite da giocare come delle finali. Già da domani voglio vedere spirito diverso e combattivo per fare risultati. Il Cagliari è un’ottima squadra, Di Francesco ha portato entusiasmo, sviluppano un bel gioco, sarà una partita importante e difficile, non dovremo guardare l’avversario ma solo a noi stessi”.

Juventus

 “Voglio vedere una squadra che voglia raggiungere il risultato in ogni modo, che non tralasci nemmeno il minimo dettaglio come ha sempre fatto in questi anni”.

Alex Sandro e De Ligt

Stanno bene. De Ligt già da un po’ si allena con noi ma abbiamo aspettato il responso del medico ortopedico, ora è tutto a posto ed è pronto per giocare. Alex Sandro si allena con noi da una settimana, ci vorrà un po’ più di tempo per vederlo dal primo minuto ma è convocabile”.

A Roma abbiamo fatto una buona partita, peccato non averla chiusa. Quando hai quelle occasioni devi sfruttale, non bisogna adagiarsi dopo un gol segnato ma bisogna attaccare per chiudere le partite. Questa deve essere la nostra mentalità

Gli esperimenti spero siano terminati, ho avuto la possibilità di lavorare con giocatori disponibili al dialogo e al cambiamento tecnico-tattico. Poi qualcosa cambierà sempre, ma prima diamo un’impronta energica e dritta, poi capire come cambiare”.

Morata

Giocatore forte, lo abbiamo preso per questo motivo, adesso ha ritrovato fiducia e continuità che poi è quello che gli era mancato negli ultimi anni. Sappiamo il suo valore, ce lo coccoliamo e teniamo stretto

Comment here