Primo Piano

Lasciano la figlia di 2 mesi in macchina sotto il sole con i finestrini chiusi. Salvata da una commessa

Condividi

L’episodio, che poteva trasformarsi in una tragedia, è successo a Borgo Montello, in provincia di Latina. Mentre il padre e la madre entrambi quarantenni litigavano per strada, la bimba di due mesi era stata lasciata in macchina con i finestrini chiusi, sotto il sole. Per fortuna, mentre il resto della gente si fermava per assistere al litigio dei due, Giulia, una commessa che lavora in zona, si accorge della piccola che sta piangendo in auto e senza esitare la prende portandola in un bar per poi allertare i carabinieri e il 118.

Prima dell’arrivo dei sanitari e delle forze dell’ordine, la madre è fuggita (è stata rintracciata poco dopo). Il padre invece è rimasto e ha accompagnato la figlia in ospedale. In ospedale dalle analisi effettuate si scopre che la bambina è positiva alla cocaina. Il Tribunale per i Minorenni di Roma ha già emesso un decreto di sospensione della responsabilità genitoriale.

“Penso di aver fatto una cosa che nessuno farebbe quando dovrebbe essere normale” dichiara la commessa ai microfoni del Tgr Lazio mentre racconta l’accaduto.

Redazione Administrator
×
Redazione Administrator

Comment here