CulturaPrimo Piano

Mattarella commemora le vittime delle stragi di Bologna e Ustica

Condividi

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha commemorato le vittime delle stragi di Ustica e della stazione ferroviaria di Bologna nel 40° anniversario. Era il 27 giugno del 1980 quando l’aereo DC9 Bologna-Palermo si inabissò, mentre il 2 agosto del 1980 esplose la bomba nella stazione ferroviaria che causò la strage di Bologna.

Il Capo dello Stato ha assistito alla messa in suffragio delle vittime, officiata dal cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna, nella cattedrale di San Pietro.

Mattarella ha quindi deposto una corona di fiori sulla lapide che, nella sala d’aspetto della stazione ferroviaria, ricorda le vittime della strage di Bologna e ha incontrato Paolo Bolognesi, Presidente dell’Associazione tra i Familiari delle Vittime della Strage alla Stazione di Bologna del 2 agosto 1980 e una rappresentanza di parenti.

A seguire, il Presidente ha visitato il Museo per la Memoria di Ustica, accompagnato da Daria Bonfietti, Presidente dell’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica, dal Direttore del Museo, Lorenzo Balbi e da alcuni familiari delle 81 vittime della tragedia.

Bologna - Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella accompagnato Daria Bonfietti, Presidente dell’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica, visita il Museo per la Memoria di Ustica, oggi 30 luglio 2020.. (Foto di Paolo Giandotti - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

Comment here