CagliariPrimo Piano

Operazione antidroga dei Carabinieri: 11 persone arrestate in Sardegna

Condividi

Si è conclusa l’operazione antidroga “Eldorado”, condotta dal nucleo investigativo dei Carabinieri di Cagliari che ha visto l’arresto di  19 persone, (15 su ordinanza di custodia cautelare e 4 in flagranza).

Smantellata un’organizzazione criminale che operava tra Spagna, Piemonte, Sardegna, Lombardia, Lazio e Abruzzo e faceva arrivare hascisc e cocaina in Italia nascondendo la droga nelle cisterne piene di vino o all’interno dei blocchi di cemento usati come contrappesi nelle gru.

Gli organizzatori della banda avevano sede a Torino dove sono state arrestate otto persone, e tre di questi erano considerati i broker che importavano la droga dalla Penisola Iberica, per un quantitativo di 1500/2000 kg, la facevano arrivare a Torino e poi, grazie alla collaborazione con i sardi, arrivava nell’Isola 500 kg di droga.

In Sardegna sono state arrestate 11 persone, 10 a Cagliari e una a Oristano. Dalle indagini è emerso che erano tre i cagliaritani che gestivano nell’isola lo spaccio di hascisc e cocaina e tenevano i contatti con i torinesi facendo arrivare sull’Isola 500 chili di droga ogni due mesi. La droga, una volta sbarcata in Sardegna, prima di essere smerciata veniva nascosta a casa di minorenni incensurati. Durante le indagini i carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Cagliari hanno sequestrato 1.200 chili di hascisc, 5,1 kg di cocaina, 6,5 kg di marijuana, 20 grammi di eroina e 68 piante di cannabis indica.

In totale sono state indagate 70 persone. Al momento gli inquirenti stanno eseguendo accertamenti patrimoniali sugli otto arrestati a Torino perché da quanto emerso il gruppo aveva importanti disponibilità di denaro che venivano investiti in immobili, bar e attività commerciali non prima di averli ripuliti. Dall’indagine è emerso che 10mila euro erano stati riciclatti al casinò di Saint Vincent.

Redazione Administrator
×
Redazione Administrator

Comment here