Politica regionalePrimo PianoSud Sardegna

Parco Geo Minerario della Sardegna: Carla Cuccu presenta interrogazione sul trasferimento degli uffici a Carbonia

Condividi

Da tempo, ormai, gli uffici del Parco Geo Minerario della Sardegna sono stati trasferiti dalla sede ufficiale di Iglesias a Carbonia e non è mai stato chiarita la motivazione dello spostamento. Carla Cuccu, consigliera Regionale del M5S, in un’interrogazione sollecita una serie di risposte “il trascorrere del tempo – si legge nell’interrogazione –  non ha cancellato le perplessità sulla decisione di trasferire “temporaneamente” gli uffici del consorzio del Parco geominerario storico e ambientale della Sardegna a Carbonia, per il tempo necessario (stimato in anni cinque) ad eseguire i lavori di restauro dei locali di Villa Pertusola, sede istituzionale del Parco. Da ultimo il trasferimento degli uffici a Carbonia, avvenuto durante le festività natalizie e, come appreso, ad insaputa degli stessi lavoratori del Parco, ha alimentato i dubbi sulla sua effettiva necessità.”

Non è la prima volta che la Cuccu presenta delle interrogazioni riguardanti l’ente Minerario che allo stato attuale restano senza risposta e sono la “n. 631/A del 13 agosto 2020 sul futuro del Parco geominerario storico e ambientale della Sardegna, a seguito della sua esclusione dalla Rete dei Global Geoparks Network Unesco; la n. 642/A del 3 settembre 2020 sui lavori di restauro di Villa Pertusola; richiamata, altresì, la mozione n. 41 del 25 luglio 2019, prima firmataria la scrivente, sulla necessità di avviare un dialogo costruttivo con le Amministrazioni competenti e i soggetti interessati per rivitalizzare e rilanciare il Parco geominerario storico e ambientale della Sardegna.”

Il dubbio che rimane, secondo la penta stellata Carla Cuccu, verte sulle “reali intenzioni degli organi di vertice del consorzio del Parco” e quindi chiede al Presidente della Regione e l’Assessore regionale della difesa dell’ambiente “se siano a conoscenza dell’avvenuto trasferimento degli uffici del consorzio del Parco geominerario storico e ambientale della Sardegna a Carbonia; perchè il trasferimento sia avvenuto con riserbo, senza preavviso alcuno come parrebbe” e infine “come il Parco intenda procedere al trasferimento dell’archivio, contenente importanti documenti destinati alla conservazione permanente e alla consultazione da parte del pubblico.”

Fonte: comunicato stampa

Comment here