Primo PianoSud Sardegna

SANT’ANTIOCO: IL SINDACO “PROCEDEREMO ALLE VERIFICHE DI CHI VIENE DALLE ZONE ROSSE”

Condividi

Riunione operativa questa mattina nel Municipio di Sant’Antioco. L’incontro, convocato dal Sindaco Ignazio Locci per fare il punto della situazione alla luce del nuovo Dpcm e dell’ordinanza del Presidente della Regione Sardegna (documenti emessi entrambi ieri, domenica 8 marzo, per contenere la diffusione del nuovo coronavirus), ha visto la partecipazione della Polizia Municipale, della Compagnia Barracellare, della Protezione Civile e dei responsabili dei servizi comunali coinvolti. Le diverse forze in campo saranno impegnate prioritariamente affinché vengano rispettate le misure contenute nel Dpcm e nell’ordinanza del Presidente Christian Solinas. Nello specifico, si procederà alle dovute verifiche di coloro che, provenienti dalle “Zone Rosse”, nei giorni scorsi sono arrivati nell’isola di Sant’Antioco e alloggiano in centro o nei diversi complessi residenziali presenti nel territorio comunale. Questi, in base all’ordinanza regionale, hanno l’obbligo di comunicare tale circostanza alle autorità sanitarie, di mettersi in isolamento fiduciario per 14 giorni, di osservare il divieto di spostamenti o viaggi, di rimanere raggiungibili per ogni attività di sorveglianza. Per adempiere all’obbligo di autotutela e per maggiori informazioni, possono contattare i numeri: 0781.6683900;  0781.6683920; 0781.6683938; o scrivere all’indirizzo e-mail:

igienepubblica.carbonia@atssardegna.it; medicinalegale7@gmail.com.

«Questo vale anche per gli antiochensi che risiedono al Nord e in questi giorni sono rientrati a Sant’Antioco – commenta il sindaco Ignazio Locci – sono tenuti a rispettare l’ordinanza regionale, mettendosi in autotutela: non abbiamo alcuna intenzione di tollerare atteggiamenti sconsiderati. Per chi viola le prescrizioni sono previste sanzioni che, nostro malgrado, non esiteremo ad applicare».

Inoltre, verranno intensificati i controlli nei supermercati e nei negozi di vicinato, così come negli esercizi commerciali in genere, affinché vengano rispettate le norme contenute nel Dpcm.

CHIUSURA MERCATINI SETTIMANALI

Il Sindaco Ignazio Locci, inoltre,  ha firmato un’ordinanza con la quale si sospendono, fino al 3 aprile prossimo, il mercatino ambulante del martedì e quello dei produttori agricoli Coldiretti del venerdì, che si tengono settimanalmente, all’aperto, nel piazzale Pertini.

In entrambi gli appuntamenti si recano abitualmente centinaia di cittadini che, per le condizioni strutturali di piazzale Pertini, non possono garantire tra loro la distanza di sicurezza necessaria per evitare il contagio.

I trasgressori saranno perseguiti a termini di legge ai sensi dell’art. 650 del C.P., salvo che la violazione non comporti più grave sanzione.

Comment here