Cagliari

Sestu: i carabinieri arrestano imprenditore agricolo per sfruttamento sul lavoro di cittadini stranieri

Condividi

Sono stati i Carabinieri Compagnia di Quartu sant’Elena e del Nucleo Ispettorato del lavoro a scoprire che un imprenditore agricolo sfruttava otto lavoratori stranieri, nella sua azienda agricola, pagandoli circa 4 euro l’ora, tutti senza contratto e alcuni ospitati in una struttura sporca e fatiscente. Ad essere arrestato è stato Daniele Porcu, 59 anni, e la sua azienda opera nella zona di Sestu, in località “Sa Mandara”. L’uomo è stato messo agli arrestati domiciliari e poi rimesso in libertà in attesa del processo. Dovrà anche pagare sanzioni per 80mila euro.
I militari dell’Arma indagavano da alcune settimane dopo che da un’attività informativa è emersa l’ipotesi che in quell’azienda agricola venissero impiegati lavoratori irregolari. Alcuni giorni fa il blitz conclusivo  e all’interno dell’azienda agricola sono stati trovati otto lavoratori privi di contratto, tutti cittadini extracomunitari del Senegal, Mali e Ghana, con il permesso di soggiorno scaduto. Alcuni di loro vivevano in un ambiente sporco e fatiscente accanto al luogo in cui lavoravano.
L’imprenditore agricolo è accusato di “intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro”, “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”, “emersione di attività di lavoro irregolare”.

fonte: Ansa

Redazione Administrator
×
Redazione Administrator

Comment here