Primo PianoSport

Valentino Rossi: “Non soffro di sindrome compartimentale”

Condividi

Valentino Rossi è uno dei pochi piloti a non aver mai sofferto di sindrome compartimentale. A tal proposito ha spiegato, come riportato dal sito corsedimoto: “La sindrome compartimentale è legata alla potenza, all’aumento delle prestazioni della moto, all’accelerazione, alla velocità, alla frenata… la moto va molto veloce. Non soffrire di questo problema è meravigliosoQuando si va molto veloci su una moto questo problema può sorgere”.

 

Valentino Rossi impegnato nei test a Jerez

Valentino Rossi si trova a Jerez dove nella giornata di ieri ha affrontato i classici test in vista poi del Gran Premio di Le Mans. Il pilota ormai 42enne riconosce un problema di velocità e di gomme. Nello specifico ha chiosato: “Le gomme sono molto morbide per me, ma sono uguali per tutti. Non mi sento bene sulla mia moto perché ho problemi di accelerazione e con il mio stile di guida. Non ho grip in accelerazione o in uscita di curva. Abbiamo lavorato molto con la mia guida e la forcella anteriore, per frenare in modo diverso ed entrare in curva più velocemente, questo era l’obiettivo”.

×
Latest Posts

Comment here