Politica nazionale e esteraPrimo Piano

Grillo archivia la parentesi “Giuseppe Conte” e resuscita la piattaforma Rousseau

Condividi

 Beppe Grillo dopo nemmeno 24 ore dalla conferenza stampa dell’ex premier Giuseppe Conte risponde come sua abitudine attraverso il suo blog e di certo le sue non sono parole di unione “Non possiamo lasciare che un movimento nato per diffondere la democrazia diretta e partecipata si trasformi in un partito unipersonale governato da uno statuto seicentesco. – scrive Grillo – Vanno affrontate le cause per risolvere l’effetto ossia i problemi politici (idee, progetti, visione) e i problemi organizzativi (merito, competenza, valori e rimanere movimento decentralizzato, ma efficiente). E Conte, mi dispiace, non potrà risolverli perché non ha né visione politica, né capacità manageriali. Non ha esperienza di organizzazioni, né capacità di innovazione.”

Un riavvicinamento a Davide Casaleggio con cui sembravano ormai terminati tutti i rapporti di collaborazione, ma che l’elevato richiama in causa per far ripartire il movimento “Indìco la consultazione in rete degli iscritti al MoVimento 5 Stelle per l’elezione del Comitato Direttivo, che si terrà sulla Piattaforma Rousseau. Ho, pertanto chiesto a Davide Casaleggio di consentire lo svolgimento di detta votazione sulla Piattaforma Rousseau e lui ha accettato. Chiederò, poi, al neo eletto Comitato direttivo di elaborare un piano di azione da qui al 2023”. Ora si attende la contro risposta di Giuseppe Conte che se non avrà nessun asso nella manica dovrà ritornare a fare il professore oppure magari farsi corteggiare del PD, partito sempre apprezzato dall’ex premier.

Redazione Administrator
×
Redazione Administrator

Comment here