EconomiaPoliticaPolitica regionale

Presentata una mozione da Michele Ciusa (M5S)in favore degli apicoltori colpiti dalla crisi

Condividi

Da qualche anno il mondo apistico nazionale sta affrontando una delle più grosse crisi produttive degli ultimi decenni. Anche in Sardegna quest’anno gelate e incendi hanno fatto crollare le produzioni primaverili e messo di conseguenza a rischio la vita delle api, che, in questi anni, in tutta Italia stanno purtroppo morendo per fame”, spiega Michele Ciusa.

“La Sardegna vanta numeri importanti per qualità e varietà dei mieli prodotti: sono circa tremila gli apicoltori che allevano oltre 60 mila arnie. La produzione di miele sarda si aggira intorno ai 18 – 20 mila quintali, e rappresenta circa l’ 11% della produzione totale nazionale. Quest’anno purtroppo è stato particolarmente nero per il settore, considerato che all’inclemenza del clima si è aggiunto l’impressionante incendio che ha colpito il territorio del Montiferru e privato gli apicoltori di circa 20 mila ettari unici per biodiversità e ricchezza di potenziali fonti nettarifere”.

“Credo sia giunto il momento di riconoscere l’importanza dell’apicoltura sarda – osserva Michele Ciusa (M5s) – e assumere delle politiche ‘bee friendly’. Per questo ho presentato una mozione che impegna il Presidente della Regione a stanziare misure economiche di sostegno in favore degli apicoltori colpiti dalla crisi economica legata alla pandemia e a mettere in atto una serie di provvedimenti a tutela della api e delle produzioni sarde”.

Così il capogruppo del Movimento 5 Stelle Michele Ciusa ha presentato una mozione che impegna il Presidente Solinas e la Giunta ad adottare tempestivamente concrete azioni di sostegno al comparto apistico della Sardegna.

“Occorre innanzitutto incoraggiare le aziende agricole sarde a utilizzare tecniche di produzione che non minaccino l’apicoltura e proporre politiche di sfruttamento del territorio compatibili, come per esempio regolamentare il taglio degli eucalipti solo dopo il periodo di fioritura. Non solo: chiediamo che la Regione predisponga un piano di rimboschimento e realizzi campagne di sensibilizzazione sul consumo del miele in ambito scolastico e sportivo”.

fonte: Comunicato Stampa

×
Marco Loi Editor
Latest Posts

Comment here