Champions LeagueSportSport Europeo

UEFA CHAMPIONS LEAGUE

Condividi

RB Lipsia – Zenit 2-1

Lo Zenit vuole la testa del girone, ma non sarà facile in casa del Lipsia, secondo nel campionato tedesco. Nel primo tempo il dominio per i padroni di casa è quasi totale, ma chiudono il parziale in svantaggio. Al 25’ Rakitskiy trova una staffilata incredibile dalla distanza che sorprende Gulacsi. Pronti via e nella ripresa è subito pareggio! Sabitzer trova il corridoio giusto per Laimer che con un gran destro ad incrociare trova il gol. Passano dieci minuti ed al 59’ è in vantaggio il Lipsia! Klostermann dalla sinistra vede Sabitzer libero sulla destra e crossa, stop di petto e collo-esterno a girare che va dritto sotto al sette! Un gol bellissimo per i tedeschi! Lo Zenit effettua i tre cambi a disposizione nella speranza che la freschezza dei giocatori porti almeno al pari, ma non c’è niente da fare. Vince il Lipsia che, in attesa dell’Olympique Lione contro il Benfica, comanda il gruppo con 6 punti.

Ajax – Chelsea 0-1

Sfida per il primo posto nel girone quella che va in scena alla Johan Cruijff Arena. Ten Hag e Lampard faranno di tutto per conquistare i 3 punti ed iniziare ad ipotecare la qualificazione. Un primo tempo rovente giocato a viso aperto che finisce 0-0. Nella ripresa al 59’ Alvarez (A) colpisce il palo. Ma la svolta arriva dalla panchina: Pulisic per Willian e Batshuayi per Abraham. Non a caso all’86’ é proprio Pulisic che confeziona l’assist per il Belga dopo l’egregia finta di Pedro, sinistro sotto la traversa e vantaggio Blues. Finisce con una girandola di cambi per gli Olandesi, ma il risultato non cambia. Vittoria del Chelsea, che ora comanda il gruppo con 9 punti.

RB Salisburgo – Napoli 2-3

La squadra di mister Ancelotti deve vincere per dare un senso alla vittoria contro il Liverpool e prendersi la testa del girone. Si gioca in casa dei primi in classifica nella Bundesliga Austriaca, non proprio una passeggiata. Napoli in vantaggio al 17’! Callejon per Mertens, bordata terrificante sotto la traversa per lo 0-1! Non ci stanno i padroni di casa, che conquistano un rigore al 40’ per fallo netto di Malcuit. Sul dischetto si presenta Haland, che spiazza Meret. Nella ripresa è nuovamente Mertens a portare in vantaggio i partenopei! Malcuit al 64’ prova un traversone, deviato, palla che arriva sul secondo palo dove il numero 14 azzurro fa esplodere il suo destro. Al 72’ Haland, colpevolmente lasciato solo davanti a Meret, impatta di testa un traversone di Junuzovic. Trascorre appena un minuto: Mertens serve Insigne, stop al volo e destro sul palo più lontano. Un colpo balistico di alta scuola! Finisce con una serie di sostituzioni nel tentativo di pareggiare da una parte e proteggere il risultato dall’altra. Per il Napoli primato nel girone.

Genk – Liverpool 1-4

Il Liverpool ha bisogno di punti e li cerca in casa del Genk. Gli uomini di Klopp partono in quinta e al 2’ sono in vantaggio: Fabinho sulla trequarti appoggia centralmente per Oxlade-Chamberlain che con un destro chirurgico supera Coucke. Si lotta in ogni zona del campo, con i padroni di casa che provano ad azionare i propri velocisti in attacco e vanno più volte vicino al gol. Ma al 57’ è sempre Oxlade-Chamberlain a segnare! Sull’assist di Firmino, da fuori area si inventa un pallonetto d’esterno che non lascia scampo al portiere avversario! Il Genk spinge e si scopre: Salah trova Manè che con uno scavetto firma il 3-0. All’87’ i due si scambiano il favore, ma la protezione di palla e il successivo dribbling dell’Egiziano sono una delizia! Passa appena un minuto e trova gloria Odey per il definitivo 1-4.

Inter – Borussia Dortmund 2-0

La squadra di Conte vuole proseguire l’avventura in Champions: per farlo deve vincere, poiché fino ad ora un misero punto conquistato non porta da nessuna parte. Giocano tutti i titolatissimi, ed al 22’ arriva il gol: lancio di De Vrij a scavalcare la difesa, controllo di petto del “Toro” Martinez e scivolata ad anticipare l’estremo difensore avversario. All’83’ Martinez fallisce la possibilità della doppietta personale calciando male un rigore concesso. All’89’ l’Inter chiude la partita: Brozovic trova Candreva libero di avanzare, piattone aperto sul primo palo, 2-0 e secondo posto nel girone (a pari punti coi Tedeschi) raggiunto.

Slavia Praga – Barcellona 1-2

Lo Slavia Praga fanalino di coda se la vedrà con i blaugrana, freschi di primato in LIGA. Passano appena 3’, Arthur si destreggia fuori area, passa la palla a Messi che di prima intenzione col suo mancino fatato beffa Kolar. Lo Slavia non ci sta a farsi calciare addosso, e trova addirittura il pareggio nella ripresa! Minuto 50, Masopust appoggia per Boril che passa fra due avversari e batte Ter Stegen! Tripudio sugli spalti!!! La fortuna assiste però i più forti, e al 57’ un cross su punizione con tocco di Suarez impatta su Olayinka per una sfortunatissima autorete. Barcellona primo a 7 punti, Slavia ultima a uno.

Benfica – Olympique Lione 2-1

Il Benfica in casa vuole fare bottino per cancellare il numero 0 dalla tabella punti. E parte forte la formazione di Lage, che al 4’ è già avanti: dopo una mischia Cervi serve liberissimo Rafa Silva che incrocia ed è 1-0! Il primo tempo si chiude con la squadra Portoghese in vantaggio. Nella ripresa, al 70’ Depay perfettamente servito da Dubois pareggia, ma all’85’ Pizzi regala 3 punti d’oro ai suoi! Rilancio con le mani del portiere, all’altezza della trequarti scatta Pizzi che di prima intenzione calcia e segna!!! Benfica ultimo nel girone ma che adesso può sperare perché il Lipsia, primo, ha 6 punti.

Lille – Valencia 1-1

Succede tutto nella ripresa: al vantaggio ospite con Cheryshev (straordinario assist di Gameiro) al 63’ risponde Ikone al 95’. Per il Lille il cammino in Champions si fa arduo, il Valencia invece con 4 punti conquistati può ancora giocarsela.

×
Omar Sansone Editor
Latest Posts

Comment here