FamilyLifestyleMotoSardinia Green ExperienceSud Sardegna

GREEN TOURISM IN SARDEGNA, QUANDO LA SOSTENIBILITA’ CORRE SULLE DUE RUOTE

Condividi

Coast to Coast in Sardegna con l’associazione Pastori in Moto alla scoperta delle eccellenze locali

Potrà sembrare strano  sentir parlare di  “Sostenibilità” del settore turistico legata alle due ruote. Il turismo motociclistico è stato spesso considerato una forma marginale rivolta ad un pubblico ristretto e fino a qualche anno fa ignorato. Sia le regioni che i “professionisti del turismo” erano legati ad un’immagine negativa di moto e motociclisti. Tuttavia le cose sono cambiate, oggi gli appassionati delle due ruote hanno in media un’età compresa tra i 40 ed i 60 anni, una vita sociale attiva ed un buon reddito.

Un mercato decisamente in crescita

Per il settore turistico sono una nicchia con un alto potenziale che muove numeri interessanti visto che i bikers sono molto esigenti e disposti a spendere per servizi adeguati alle loro esigenze. Percorsi studiati da Associazioni e Tour Operator specializzati con un’offerta di alloggi etichettati “ok” per i motociclisti. Da entusiasmanti viaggi regionali a tour mondiali, i viaggi in moto proposti sono “esperienziali” includono avventura, sport, natura ed enogastronomia.

Pastori in Moto, adventouring e cultura in Sardegna

In Sardegna a far convivere motociclismo e natura, nel pieno rispetto delle leggi a tutela dell’ambiente, ci pensano i fondatori dell’ Asd Pastori in Moto. L’associazione ha come mission quella di integrare il turismo motorizzato all’offerta del territorio, un “unicum” paesaggistico e naturalistico che vive ancora di agricoltura e allevamento.

“Il sodalizio dei Pastori in Moto nasce nel 2017 per raccogliere una sfida: fare dell’isola un riferimento internazionale per il mototurismo.”

E’quanto ci ha raccontato Giuseppe Tuveri, uno dei due soci fondatori insieme a Igor Nicola Pusceddu

“L’associazione, che si è avvalsa della preziosa collaborazione di Nicola Baracca esperto di agricoltura e pastorizia, è diventata in pochi anni il riferimento internazionale per il moto turismo in Sardegna. Abbiamo già proposto più di 60 tour guidati che valorizzano gli aspetti culturali, naturalistici ed eno-gastronomici dell’isola”.

“Per riuscire nell’intento l’estrema vocazione dell’Isola verso il turismo per bikers non ci sembrava sufficiente, infatti mancava il collegamento tra il territorio ed i turisti. Così abbiamo pensato di mettere nelle mani dei motociclisti risorse uniche e innovative. Un progetto volto alla consapevolezza che un “turismo sostenibile a cavallo delle due ruote”, non solo è auspicabile, ma rappresenta un’opportunità di sviluppo e promozione affinché la Sardegna sia e resti la meta più ambita di ogni mototurista del mondo”.

Un’offerta destagionalizzata che fa bene al territorio e valorizza gli antichi mestieri

Un ventaglio di proposte per tutti i gusti adatte anche alle moto granturismo con appuntamenti su strada e fuoristrada fruibili 365 giorni l’anno con precise tracce GPS. Dai viaggi verso i comprensori sciistici, alle escursioni sugli aspri sentieri della Barbagia e poi giù lungo le coste del Sulcis ad ammirare monumenti naturali come il Pan di Zucchero o le dune di Piscinas. E così ancora i “cammini” in moto lungo le vie che attraversano antichi siti minerari e archeologici. E ancora “autentiche” esperienze guidati da un esperto locale fra mungiture, degustazioni con i veri protagonisti della terra più antica d’Italia, i pastori e gli agricoltori.

La tecnologia al servizio dei motorcycle tourists

Pastori in Moto ha sviluppato una potente APP specifica per smartphone con la quale comunicare in moto senza limiti di distanza ed in grado di trovare anche il nuraghe più remoto dell’isola. Itinerari dettagliati e multilingue, dislocati lungo l’intera superficie dell’Isola per oltre 10.000 km complessivi. Lungo il tracciato segnala una rosa di tappe sicure anche se isolate, per pernottamenti in tenda, in pinnettos (antichi ovili caratteristici), santuari, celle o piccoli rifugi un tempo destinati ai pastori.

Il Raid degli Oliveti, una delle proposte di pastori in Moto più amate

E ’il primo raid moto-turistico off-road non competitivo che attraversa gli oliveti più belli della Sardegna. Così il Raid degli Oliveti diventa un’opportunità per vivere emozioni uniche fra ulivi millenari e angoli naturalistici da lasciare senza fiato con intermezzi tecnici e degustazioni di oli mono varietali di grande pregio. Il tracciato, di circa 200 km, alterna sterrati a trasferimenti su strade panoramiche e può essere percorso insieme a un tour leader o in autonomia, utilizzando la traccia GPS fornita.

Tutte le info sul sito Pastori in Moto

Photo credit ©ferrando_vetroblu

Comment here