AutoMotori

MERCATO DELL’AUTO IN ITALIA

Condividi

L’anno non si apre nel modo sperato per il mercato automobilistico in Italia: a gennaio 2020 sono state immatricolate 155.528 nuove vetture, il 5,90% in meno rispetto alle 165.271 del gennaio dell’anno scorso. Sul bilancio ha pesato la giornata lavorativa in meno rispetto all’anno scorso, ma anche il netto calo delle vendite ai privati (-13,9%), non compensato dagli acquisti effettuati da aziende e società di noleggio. Prosegue il calo delle auto diesel, diminuite del 21%, mentre fanno registrare un’impennata i carburanti alternativi: l’82% in più per l’ibrido, il 136,4% in più per il metano e il 586,6% in più per l’elettrico, passato dalle 283 auto di gennaio 2019 alle 1.943 di gennaio 2020.

Guardando il dettaglio dei dati sulle immatricolazioni di auto elettriche, si nota che l’auto elettrica più venduta in Italia rimane Renault Zoe, con 411 immatricolazioni, seguita dalla Peugeot e-208 con 318 esemplari venduti. Sul gradino più basso del podio Volkswagen eUp! Di seguito la graduatoria con le prime dieci posizioni, chiusa da Tesla Model 3, ancora scarsamente diffusa nel nostro paese.

GRUPPI

Stazionaria la FCA, cresciuta dalle 40.033 auto di gennaio 2019 alle 40.090 di gennaio 2020 (lo 0,14% in più), complice il 5,59% della Fiat: è passata da 24.475 a 25.842 auto.Da dimenticare il -27,35% dell’Alfa Romeo, mentre la Jeep ha perso il 4,25% e la Lancia il 5,40%. Al secondo posto fra i gruppi c’è la PSA, in flessione del 10,14% da 30.210 a 27.147 auto: tutti i suoi marchi di punta, ovvero Citroën, Opel (pesante il suo 18,53% in meno) e Peugeot, hanno visto diminuire le vendite, mentre la DS è riuscita ad aumentarle da 210 a 615 unità. Al terzo posto c’è il Gruppo Volkswagen, in crescita del 9,19% a 24.777 auto vendute: Audi, Seat e Skoda hanno guadagnato tutte più del 20% (addirittura il 31,08% per la casa spagnola), mentre la Volkswagen “solo” lo 0,57%. Vanno sommate anche le 624 Porsche consegnate, il 121,28% in più.

IN TANTI CON IL SEGNO MENO

Gennaio 2020 non ha dato soddisfazioni al Gruppo Renault, calato del 18,19% a 13.068 auto vendute: spicca il 27,09% della Dacia, che a fine 2019 sembrava avere il vento in poppa, La Ford, quinta, ha perso il 18,44% a 9.106 nuove immatricolazioni, mentre la Daimler ha visto “svanire” oltre un terzo delle auto (-33,51%) vendute rispetto a gennaio 2019: erano 6.679, sono state 4.441. Negativo anche il 10,17% in meno del Gruppo Toyota, al settimo posto nella classifica dei gruppi: ha consegnato 7.554 auto.

PANDA SEMPRE REGINA

L’auto più venduta a gennaio 2020 è stata la Fiat Panda, con 14.454 unità, davanti a tre utilitarie: la Lancia Ypsilon (6.252 immatricolazioni), la Volkswagen Polo (3.585) e la Renault Clio, quarta per un’inezia (3.583 unità). Quinta la crossover Fiat 500X, con 3.580 esemplari vendute, e sesta la Citroën C3, con 3.437.

AREA GEOGRAFICA

Tiene solo la parte Nord-Orientale del Paese, che registra un + 0,9% sulle nuove immatricolazioni, mentre crollano le Isole, che registrano un -19%.

×
Omar Sansone Editor
Latest Posts
  • Di Francesco

Comment here